La rivoluzione del gratta e vinci in Italia

Il gioco del gratta e vinci in Italia è più recente di quanto si possa pensare, ma non quella del gioco d’azzardo o comunque per svago. Infatti, sin dai tempi antichi il gioco ha visto diverse tipologie di divertimento, dal gioco delle carte come il poker all’italiana, oppure il baccarà sono ben radicati fin dalla fine del settecento. Altri giochi come la tombola invece, sono stati un momento di svago sin dal 1700, soprattutto durante le festività.

Un ruolo importante nel corso degli anni novanta, invece, è stato rivestito dai famosi gratta e vinci che si discostavano da tutti i giochi presenti, compresa anche la lotteria italiana, il lotto o il superenalotto, e le scommesse su partite ed eventi sportivi di vario genere. Ma vediamo nel dettaglio come il gratta e vinci è diventato così popolare tra gli italiani.

Quando nascono i gratta e vinci e la loro evoluzione

Come l’intero settore del gioco d’azzardo, anche quello dei gratta e vinci è regolamentato dallo Stato Italiano e per essere venduti devono possedere il marchio ADM o AAMS. Questa è l’unica garanzia che il gioco che si sta facendo è regolamentato e quindi legale in Italia sia per chi gioca al gratta e vinci fisicamente sia online.

Fino agli anni ’80 non esistevano ancora i gratta e vinci, il gioco principale era il lotto e il superenalotto quando si cercava con i numeri di “trovare” quelli vincenti. Le possibilità di vincita al gioco però si sono ampliate quando nel 1994 si è deciso di introdurre nei tabacchi di tutta Italia i “Gratta e Vinci”.

I “Gratta e Vinci” chiamati anche con il nome di “grattini”, sono un gioco molto semplice, che fin dall’inizio prevedeva semplicemente l’eliminazione della patina argentata superiore per scoprire se si era vinto il montepremi messo in palio.

Nel corso degli anni i “Gratta e Vinci” hanno visto una vera e propria rivoluzione. Questi infatti, si sono contraddistinti per montepremi sempre più alti ma anche per giochi sempre più divertenti per coloro che si divertono a grattare con la loro monetina numeri, importi e montepremi. Non solo, nel corso degli anni, è stato possibile vedere come sono aumentati anche i costi dei “Gratta e Vinci” che sono partiti da 1 euro fino a raggiungere i 20 euro per gratta e vinci.

Gratta e vinci: dal gioco cartaceo a quello online

Oggi tutto man mano si trasferisce online, e questo vale anche per il gioco. Casinò, giochi di carte, la tombola, e gratta e vinci oggi sono tutti disponibili anche online. Per chi gioca in formato cartaceo, naturalmente, i posti preposti alla vendita dei “Gratta e Vinci” sono i Tabacchi, bar e locali abilitati alla loro vendita. Per quanto riguarda invece quelli online, questi sono presenti sui siti web che offrono la possibilità di giocare a vari sistemi a montepremi compresi i gratta e vinci.

Anche online è possibile scegliere il taglio del Gratta e Vinci, scegliere il gioco che si vuole fare, dopo di ché si può procedere con una “monetina” fasulla, a cancellare man mano le zone che coprono i numeri del gioco e quello del montepremi. L’offerta di Gratta e Vinci online è molto ampia, naturalmente questi sono sempre emessi sotto il controllo dello Stato Italiano, che verifica che non sovvengano truffe nel gioco a premi. Anche se è possibile giocare online, il consiglio è quello di giocare sempre responsabilmente, di fare attenzione all’insorgere di eventuali dipendenze dal gioco. Inoltre, si consiglia sempre di porre attenzione a scegliere solo Gratta e Vinci che sono autorizzati dallo Stato Italiano e dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *