Alcune statistiche sui Mondiali di Russia 2018

No Comments

Nei primi giorni di campionato mondiale, per aiutarvi ad immergervi nel clima partita, vi proponiamo delle statistiche curiose e interessanti su Russia 2018.  In totale le squadre che cercheranno di conquistare la coppa del mondo saranno ben 32 e i calciatori che sono stati convocati sono 736. La statistica ci dice che, di questi convocati, ben 124 dai campionati inglesi, 81 giocatori dalla Liga e soltanto 58 calciatori provengono dal nostro campionato italiano. Un’altra statistica molto interessante è quella del giocatore più anziano che correrà sui campi russi. Stiamo naturalmente parlando di El Hadary, di 45 anni, mentre quello più giovane è un classe ’99. La squadra più rappresentativa di questa competizione è il Manchester City con ben sedici giocatori all’attivo.

I giocatori più convocati e quelli con più gol

Tra le statistiche per gli amanti del genere e degli almanacchi del calcio da aggiungere alle precedenti edizione mondiali possiamo vedere ad esempio i giocatori con più presenze che in Russia saranno Mascherano, Messi, Marquez, Neur, Ozil. Tra loro sempre Messi nella lista dei giocatori con più goal in attività, insieme a Muller, primo, seguito proprio dall’argentino, e con al terzo posto Higuain tutti presenti sulle guide di www.scommesselive.com insieme agli outsider per sperare di andare in cassa e godere di un mondiale pieno di scores.

L’Italia non farà parte di questa competizione

Siamo noi i grandi assenti della competizione che non è riuscita a qualificarsi a Russia 2018 dopo aver sempre timbrato la partecipazione dal 1958 e siamo senza parole certi che soffriremo molto durante la festa del calcio. Tra le grandi escluse ci fanno compagnia l’Olanda, gli Stati Uniti, il Camerun e la Cina Made in Italy di Lippi, ancora mancheranno la Turchia, l’Ucraina e il Galles, che avevano disputato un buon torneo europeo nell’edizione del 2016. Nomi e formazioni a cui ormai eravamo abituati e che mancano e mancheranno come un rituale che non avverrà più. Insieme alle esclusioni “eclatanti” ricordiamo anche la mancata partecipazione di Cile, Galles, Irlanda, Paraguay, Scozia, Turchia, Venezuela, Repubblica Ceca, Norvegia, Ungheria, Camerun. A guardare gli ultimi eventi mondiali, sino a Brasile 2014, le escluse potrebbero formare un altro interessante mondiale. Un mondiale B giusto per non farci sentire così soli!

Categories: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *