Alcune statistiche sui Mondiali di Russia 2018

No Comments

Nei primi giorni di campionato mondiale, per aiutarvi ad immergervi nel clima partita, vi proponiamo delle statistiche curiose e interessanti su Russia 2018.  In totale le squadre che cercheranno di conquistare la coppa del mondo saranno ben 32 e i calciatori che sono stati convocati sono 736. La statistica ci dice che, di questi convocati, ben 124 dai campionati inglesi, 81 giocatori dalla Liga e soltanto 58 calciatori provengono dal nostro campionato italiano. Un’altra statistica molto interessante è quella del giocatore più anziano che correrà sui campi russi. Stiamo naturalmente parlando di El Hadary, di 45 anni, mentre quello più giovane è un classe ’99. La squadra più rappresentativa di questa competizione è il Manchester City con ben sedici giocatori all’attivo.

I giocatori più convocati e quelli con più gol

Tante altre statistiche interessanti continuano a circolare prima dell’inizio di quest’entusiasmante competizione mondiale. I giocatori convocati con più presenze nei Mondiali sarebbero proprio questi: Mascherano, Marquez, Messi, Neur e Ozil. Mentre i giocatori con più gol  e in attività sono al primo posto il tedesco Muller, al secondo posto troviamo Lionel Messi e al terzo l’attaccante della Juventus Gonzalo Higuain, tutti presenti sulle guide di www.scommesselive.com insieme agli outsider per sperare di andare in cassa e godere di un mondiale pieno di scores.

L’Italia non farà parte di questa competizione

Naturalmente, la grande assente di questo mondiale in Russia è proprio la nostra nazionale italiana che non è riuscita a qualificarsi. Un episodio che non accadeva dal 1958 e molti tifosi sono rimasti senza parole per quello che è successo. Altri grandi escluse, insieme alla nsotra compagine, giusto per il “mal comune mezzo gaudio”, l’Olanda, gli Stati Uniti, il Camerun e la Cina di Marcello Lippi, così come Turchia, ma soprattutto Ucraina e Galles, reduci da un ottimo torneo agli europei di Francia.

Nomi e formazioni a cui ormai eravamo abituati e che mancano e mancheranno come un rituale che non avverrà più. Insieme alle esclusioni “eclatanti” ricordiamo anche la mancata partecipazione di Cile, Galles, Irlanda, Paraguay, Scozia, Turchia, Venezuela, Repubblica Ceca, Norvegia, Ungheria, Camerun. A guardare gli ultimi eventi mondiali, sino a Brasile 2014, le escluse potrebbero formare un altro interessante mondiale. Un mondiale B giusto per non farci sentire così soli!

Categories: Sport